Home » Chi siamo

Chi siamo

un'associazione di ricerca scientifica, di promozione sociale e sportiva...

un'associazione di ricerca scientifica, di promozione sociale e sportiva... - Airpec Ricerca e Posturologia

PER NON PERDERSI NEI LABIRINTI DEL WEB

 

ABBIAMO CREATO UN'ASSOCIAZIONE FATTA DA PROFESSIONISTI, CERTEZZE SCIENTIFICHE E RIFERIMENTI CHIARI NEL MONDO DELLA RIEDUCAZIONE FUNZIONALE, DELLA POSTUROLOGIA E DELLO STUDIO DEL MOVIMENTO UMANO.

 

BENVENUTI!

E BUONA LETTURA.

LA STORIA DELLA NOSTRA ASSOCIAIZONE

LA STORIA DELLA NOSTRA ASSOCIAIZONE - Airpec Ricerca e Posturologia

L'Associazione Interdisciplinare di Ricerca in Posturologia e Chinesiologia, 

oltre ad essere un’associazione che si occupa di attività motoria, Chinesiologia e Posturologia, è impegnata nella ricerca scientifica sul territorio nazionale e promuove attività e progetti di interesse comune, sull’educazione alla postura e sul perfezionamento delle tecniche di pratica chinesiologica e posturale della colonna vertebrale.

In collaborazione con centri che svolgono attività di Posturologia e Chinesiologia in Italia, l’A.I.R.P.eC. ha organizzato un sistema efficiente di ricerca in equipe, basata su dati di evidenza scientifica, riproducibili e dimostrabili. Il nostro gruppo di ricerca si avvale di collaboratori specializzati nell’area disciplinare dello studio della Postura e del movimento e di operatori (sanitari e non) che si adoperano per raccogliere i lavori bibliografici internazionali, i dati oggettivi sui trattamenti, le elaborazioni statistiche e i lavori di validazione degli strumenti utilizzati per le misurazioni antropometriche e la raccolta dei dati.

 
L’AIRPeC sostiene collaborazioni con altre associazioni di categoria e di ricerca , con medici specialisti ortopedici, fisiatri, neurochirurghi, medici di medicina generale e pediatri; con  fisioterapisti, laureati in scienze motorie, insegnanti di nuoto e insegnanti di educazione fisica nelle scuole.
L’associazione fa capo al Centro Sportivo Educativo Nazionale, che è un ente di promozione sportiva riconosciuta dal C.O.N.I. ed ente di promozione sociale le cui finalità assistenziali sono riconosciute dal Ministero degli Interni.

Storia dell’AIRPEC, dalla nascita allo sviluppo:
 
L’Associazione Interdisciplinare di Ricerca in Posturologia e Chinesiologia, nasce dall’esigenza di confronto e critica scientifiche tra i professionisti della riabilitazione e della rieducazione funzionale, come polo unico tra le discipline dell’area sanitaria e quelle dell’area motoria che concorrono alla cura delle disfunzioni e delle patologie dell’apparato locomotore.
L’A.I.R.P.e C. cresce nello spirito critico della ricerca sullo studio del movimento e della postura. Lo sviluppo dei metodi e dei criteri di studio, mossi dalla curiosità scientifica, costituiscono il motivo d’impegno dei Soci e dei professionisti che utilizzano tempo e risorse personali.
Nata anche come associazione di promozione sociale e culturale, organizza incontri scientifici, tavole rotonde, congressi e progetti di ricerca su tutto il territorio nazionale.
Dall’aprile del 2006 è iscritta tra le associazioni di promozione sportiva presso l’elenco del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, con l’obiettivo di estendere le proprie competenze anche in ambito sportivo, almeno per ciò che riguarda lo studio della postura
 
Posturologia e Chinesiologia: le vicende storiche.
 
Letteralmente “discorso intorno alla postura” e “discorso intorno al movimento”, sono le discipline più antiche della rieducazione funzionale, “figlie” dell’educazione fisica e, più in generale, dell’attività motoria che hanno rivolto l’attenzione alla rieducazione dei minus funzionali, molti anni prima che in Italia esistessero le scuole di fisioterapia.
Forti nel concetto di globalità e compenso delle funzioni del sistema muscolo-scheletrico e supportate dalla ricerca scientifica, fisiologica e motoria, sono rimaste discipline di nicchia per pochi interessati e, negli anni, sovrapposte in parte alle più giovani discipline fisioterapiche (derivanti dalla scuola ortopedica) per poi, successivamente, cadere nell’ombra. Parallelamente la neo-specializzazione in medicina fisica e riabilitazione ricalcava strade già solcate nell’esplorazione del movimento e dei suoi effetti. Il mondo della medicina però ha avuto voce più forte, con un ambiente accademico e scientifico solido, fondato su innumerevoli anni di storia. Così, ancora una volta, la chinesiologia e la posturologia delle scienze motorie sono rimaste sopite per molto tempo, assieme ai pochi ma preziosi lavori scientifici che ne hanno costituito l’essenza.
Il nuovo millennio però vede nascere a Roma il perfezionamento universitario in Posturologia, presso la facoltà di medicina e chirurgia, poi diventato Master, che ha avuto una spinta sufficientemente forte da far circolare la parola “Posturologia” molto in fretta tra le persone e tra i media. Oggi il Posturologo è una figura professionale trasversale e che sia medico, terapista o dottore in scienze motorie, si riconosce nel concetto dell’approccio globale, ognuno con la propria disciplina e la propria professionalità, ognuno con le proprie metodiche.
Tuttavia, nella moltitudine del caos di sovrapposizioni e percorsi storici, la scienza – mossa dalla curiosità dell’uomo - riserva sempre degli spiragli di progresso: la ricerca in riabilitazione è diventata metodo, ed il metodo sistema, trasformando l’alchimia di quest’arte professionale in dati controllabili e ripetibili. Tutto, ora, si muove con grande velocità.
 
Scienza e Coscienza.
 
Il miglioramento della microtecnologia e dei sistemi di comunicazione, nell’ultimo decennio, ha fornito i mezzi necessari per un’accelerazione della capacità di sviluppo scientifico nell’ambito della medicina e della riabilitazione. Nuove apparecchiature diagnostiche, di valutazione funzionale e di terapia fisica, hanno acceso l’interesse del mondo scientifico per verificare e comprovare vecchie e nuove tecniche di riabilitazione. Così si è trasformata una disciplina con sistemi di valutazione qualitativi, in una dottrina con caratteristiche di verifica quantitativa, migliorabile e perciò maggiormente affidabile: la riabilitazione.
Nel mondo, talvolta caotico, delle figure professionali che si occupano di riabilitazione, emerge una riflessione unanime che considera la persona da curare come fulcro dell’organizzazione terapeutica, qualunque siano le tecniche ed i metodi riabilitativi.
Se la scienza dunque esige dati ripetibili e confrontabili per convalidare l’efficacia terapeutica, la coscienza impone invece una scelta di natura umana nel considerare la persona nella sua globalità e non soltanto per la sua patologia. Il rapporto tra scienza e coscienza diventa così simbiotico e reclama nuove caratteristiche nel profilo professionale del riabilitatore.

 

 - Airpec Ricerca e Posturologia

 Spirito critico e curiosità intellettuale.

Da un punto di vista etico chi si occupa di riabilitazione, nel senso più esteso del termine, ha l’obbligo di garantire la massima qualità professionale, secondo le proprie conoscenze, capacità ed esperienza. Da un punto di vista morale, invece, si presume che la possibilità di esprimere la propria professionalità ai massimi livelli, sia vincolata in qualche modo alla necessità di approfondire ed aumentare le proprie conoscenze e capacità. Ciò può avvenire attraverso l’aggiornamento continuo e l’impegno nell’attività di studio e ricerca scientifica, dove non esistono obblighi precisi e doveri specifici ma si è spinti dal proprio spirito critico e dalla curiosità intellettuale. Queste pulsioni, che già in passato hanno condizionato la vita dell’uomo, sembrano porsi a fondamento del progresso e risolvono la dicotomia tra l’”essere” e il “dover essere”, ovvero tra etica e morale, in una professione al servizio della persona.

 
Impegno continuo.
 
Dall’esigenza di organizzare gli sforzi scientifici, di studio e di ricerca, nasce l’idea di creare un gruppo di collaborazione scientifica tra le diverse figure professionali che concorrono alla cura della persona, nel proposito di rendere limpidi i concetti di rieducazione funzionale e riabilitazione, creando una sinergia di intenti per sviluppare il miglior modo possibile di svolgere la professione.
Ciò richiede l’impegno continuo nella ricerca, attraverso la formazione scientifica, la raccolta dei dati nella pratica professionale, la condivisione delle informazioni ed il confronto tra le tecniche di riabilitazione e le metodiche di rieducazione.

 

 - Airpec Ricerca e Posturologia

Forza del gruppo.

Associazione Interdisciplinare di Ricerca in Posturologia e Chinesiologia: A.I.R.P.eC.
Questo è il nome del gruppo di professionisti provenienti da varie discipline che si occupano di rieducazione funzionale e riabilitazione. Medici ortopedici, di medicina fisica e riabilitazione, di medicina generale, di medicina pediatrica, dottori in fisioterapia, dottori in scienze motorie, massofisioterapisti, terapisti della riabilitazione e tecnici ortopedici, tutti con l’obiettivo comune di concorrere al raggiungimento del miglior risultato possibile nella cura della persona.
Tale concetto sottende alla necessità di ottemperare alle leggi del progresso scientifico, con l’impegno costante nella ricerca, nello studio delle patologie e nella pertinenza terapeutica per la cura più efficace. Ogni figura professionale, secondo le caratteristiche intrinseche del proprio ruolo, partecipa dunque all’attività di ricerca scientifica, fornendo al gruppo i dati necessari per analizzare con capacità critica l’approccio e le metodiche terapeutiche scelte.
L’integrazione tra le figure professionali offre inoltre l’occasione di creare e verificare la pertinenza e l’opportunità di approcci terapeutici multidisciplinari, avanguardia della pratica professionale e possibilità di visione globale nella cura dell’individuo.

Ricerca scientifica dell’Associazione
 
L'’A.I.R.P.eC. è un’associazione a carattere scientifico che si occupa della ricerca nell’ambito della postura e del movimento. Promuove attività sociali inerenti alla motricità, alla prevenzione dei paramorfismi vertebrali, alla postura, in collaborazione con enti pubblici e privati.
E’ affiliata al C.S.E.N., Centro Sportivo Educativo Nazionale, ente di promozione sociale iscritta al registro nazionale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed ente di promozione sportiva riconosciuto dal C.O.N.I., Comitato Olimpico Nazionale Italiano (d.lgs. n°242 del 23/7/1949) e dal Ministero dell’Interno (d.m. 559/C. 3206. 12000.A (101) del 29/02/1992).
Nell’anno 2007-2008 l’ A.I.R.P.eC. conduce ricerche sulle deformità vertebrali nelle ipercifosi osteocondrosiche giovanili, per verificare l’efficacia di un sistema di apprendimento, percezione e controllo utilizzato nel trattamento chinesiterapico libero.
Conduce altresì ricerche multricentriche randomizzate sull’efficacia dell’attività motoria finalizzata al sostegno vertebrale nelle persone affette da osteoporosi a medio ed alto rischio di frattura in cura farmacologica.
Per gli adolescenti ha attivato una campagna di informazione agli insegnanti delle scuole elementari e medie (inferiori e superiori) sulla postura corretta a scuola ed il trasporto dello zaino.
Per i colleghi e la comunità scientifica organizza corsi di aggiornamento per la formazione e la crescita professionale, il confronto e lo “stato dell’arte” nelle scienze motorie e riabilitative.
L’A.I.R.P.eC. sostiene  collaborazioni con altre associazione di categoria e di ricerca, con medici specialisti ortopedici, fisiatri, neurochirurghi, di medicina generale e pediatri; con fisioterapisti, laureati in scienze motorie, insegnanti di educazione fisica nelle scuole.
Il fine è quello di creare centri di interesse scientifico, attraverso incontri di studio, congressi, tavole rotonde di confronto per la divulgazione del sapere scientifico e progetti di promozione sociale, volti all’educazione alla postura, al miglioramento delle capacità motorie ed alla prevenzione dei paramorfismi e delle disfunzioni da ipocinesia.

LA RICERCA SCIENTIFICA DELL'AIRPEC

LA RICERCA SCIENTIFICA DELL'AIRPEC - Airpec Ricerca e Posturologia

 

Le attività scientifiche in corso:

Con il proposito di realizzare attivamente lavori di interesse scientifico, l'Airpec ha programmato nuove ricerche che si svolgeranno per tutto l’anno 2016 e parte del 2017, con l’intento di pubblicarne i risultati su riviste specialistiche indicizzate nazionali ed internazionali.
 
Le ricerche attive:

1. SCOLIOSI: Risultati a medio e lungo termine del trattamento, libero ed in corsetto, con ginnastica specifica - differenza tra metodiche mobilizzanti e stabilizzanti della curva scoliotica.
 
 
2. SCOLIOSI: Risultati del trattamento delle Scoliosi Lombari adulte con metodiche di ginnastica poturale in de-rotazione e de-estensione localizzata della colonna lombare.
 
3. Effetto metabolico dell'attività motoria adattata a soggetti diabetici: osservazione della riduzione sistemica di glucosio ematico dopo esercizio fisico aerobico anaerobico alternato, gestito con metodica "SmartPlay Airpec".
 
4. Valutazione dell'efficienza fisica in soggetti "Over 50": confronto delle metodiche Eurofit con sistemi di valutazione integrati.
 
5. Validazione del sistema di gestione individuale dell'attività motoria adattata "SmartPlay": risultati a medio e lungo termine confrontati con metodiche de-personalizzate.
 
6. SCOLIOSI: Impatto sociale relativo all'uso del corsetto ortopedico - ricerca antropologica e sociale quali-quantitativa.
 
7. GINNASTICA FUNZIONALE ADATTATA SPORT SPECIFICA Validazione di esercizi per un metodo di allenamento sportivo atto ad incrementare l'efficienza fisica con un basso impatto muscolo-scheletrico. 
 
8. PROTOCOLLO U.E.F.A., UNIFORM & EXTENDED FUNCTIONAL ADAPTATION: Validazione di esercizi specifici per l'adattamento funzionale della colonna vertebrale dopo la cura delle patologie da danno articolare. 
 
9. MOCH: MENAGMENT OF CHRONIC LOW BACK PAIN, Studio di osservazione sull'efficacia di un protocollo di esercizi selezionati per la gestione del dolore lombare cronico.
 
I Ricercatori dell'Airpec continuano le sperimentazioni  e le revisioni dei lavori della scorsa stagione, alcuni dei quali conclusi e pubblicati su riviste scientifiche. Auspichiamo di poter rendere fruibili a tutti i lavori già conclusi, tra i quali:
 
1. IPERCIFOSI: Ricerca randomizzata multicentrica sull’efficacia dell’apprendimento, della percezione e del controllo (sistema AP.PER.CON) della zona di acutizzazione della curva cifotica vertebrale nelle ipercifosi strutturali dell’infanzia e dell’adolescente, nel trattamento chinesiterapico libero.
 
2. OSTEOPOROSI: Ricerca multicentrica randomizzata sull’efficacia dell’attività motoria finalizzata al sostegno vertebrale nei soggetti osteoporotici a medio ed alto rischio di frattura in cura farmacologica.